L’italia “vista” dalle maggiori testate al mondo

0

Posted on : 25-Feb-2010 | By : admin | In : Turismo

Dai giornali esaminati si è potuto ricavare l’indice di gradimento sull’Italia e trovare preziose indicazioni sulle preferenze e le tendenze dei turisti esteri segmentati per provenienza.
Architettura storia, testimonianze di pregio artistico, bellezze naturale e tanta buona cucina distinguono e insieme omogeneizzano i giudizi espressi da autorevoli testate internazionali.

Sono state monitorate oltre 100 prestigiose testate giornalistiche internazionali di 12 nazioni vicine e lontane allo Stivale, tra cui Australia, Austria, Cina, Francia, Germania, Gran Bretagna, India, Medio Oriente, Russia, Spagna, Svizzera e Usa.

Tra Umbria e Toscana si muovono i commenti entusiastici de El Pais. Gli spagnoli amano Città di Castello per la cucina locale, Perugia, come città vivace con scuole d’arte e ottimi artigiani cioccolatai, Assisi e Norcia, per una visita sulle orme ascetiche dei santi come Francesco e Benedetto, ma con un occhio attento e secolare alle orcinerie e ai venditori di tartufo nero.
Ma lo sguardo benevolo di El Pais si sofferma anche sul sud più tipico, citando Alberobello, Otranto, Castel del Monte e Galatina su un percorso che attraversa Puglia, della Basilicata e Calabria per discendere in Sicilia per visitare a Selinunte le magnifiche rovine greche o Modica, scegliendo, qui tra le attrattive una prestigiosa cioccolateria. Un tracciato non particolarmente battuto dai turisti, che permette di godere di tranquillità e pace.

Dalla lontana Australia, il The Sydney Morning Herald presenta l’attrattiva di uno dei posti più classici del Nord Italia: Stresa. Ne elogia il fascino un po’ decadente di espressioni di accoglienza tipiche sopravvissute al mondo aristocratico di un tempo. Piacciono ai turisti del nuovo continente gli Hotel di inizio secolo, come anche gli spazi vissuti da pedoni, ma anche le caratteristiche vecchie botteghe di salumieri e droghieri, con funghi esposti ad essiccare e salumi appesi ad invecchiare. Poi c’è il contorno paesaggistico delle Isole borromee, con le testimonianze dell’Ancient Regime.

A proposito di paesaggi ambientati nel silenzio il quotidiano spagnolo apprezza anche le vacanze negli antichi casali pugliesi. Qui in aperta campagna a tu per tu con i frutti raccolti e mangiati nel frutteto dell’albergo.
La Puglia è benvoluta anche dal tedesco Vogue che vede la regione come un toccasana salutistico per l’ottimo cibo preparato in casa con ingredienti genuini nelle masserie più note.

Gli hotel “particolari” piacciono molto anche agli spagnoli. Ancora il Pais cita il villaggio hotel abruzzese di Santo Stefano di Sassanio, che ha recuperato un intero paesino riconvertendolo in toto in struttura di accoglienza peculiare.
I tedeschi amano molto le crociere soprattutto fluviali, che mostrano da vicino i paesaggi e consentono soste mirate a caccia di vino buono nei borghi sulle colline. Lo dice il Süddeutsche Zeitung a proposito della navigazione del Po lungo la pianura Padano-Veneta.

La Sardegna merita una vacanza sia per la sua costa che per visitarne l’entroterra. È l’opinione espressa dalla rivista tedesca Die Zeit che apprezza la Costa Rei, la riva delle dune vicino a Pula, e, naturalmente, la Costa Smeralda, ma anche i siti archeologici interni. Questi si possono visitare a bordo di un Trenino Verde partendo dal paesino di Orroli per recarsi ai monoliti di Pranu Mutteddu e al Nuraghe Arrubiu con un viaggio che dura 4 ore e mezzo fino alla costa est, ad Arbatax.

La delizia delle casette dei pescatori colorate e pittoreschi delle Cinque Terre è il tema di un articolo del francese Le Figarò, che scopre il paesaggio tutelato dall’Unesco di questa zona impervia della Liguria.
Ritiene in un certo modo di scoprire l’insolito il New York Times. Il principale quotidiano statunitense pensa alla Toscana come “non solo Firenze e le città d’arte”, trovandone avvincente anche la costa. Visita l’Argentario, Viareggio e Forte dei Marmi dove ritrova trattorie, pesce pregiato e, in quest’ultima, ostentazione di moda sulla spiaggia.

fonte. masterviaggi.it

Write a comment