un fascino

che non ha fine

L’italia “vista” dalle maggiori testate al mondo

0

Pubblicato il 25 Feb 2010 nelle categorie Turismo

Dai giornali esaminati si è potuto ricavare l’indice di gradimento sull’Italia e trovare preziose indicazioni sulle preferenze e le tendenze dei turisti esteri segmentati per provenienza.
Architettura storia, testimonianze di pregio artistico, bellezze naturale e tanta buona cucina distinguono e insieme omogeneizzano i giudizi espressi da autorevoli testate internazionali.

Sono state monitorate oltre 100 prestigiose testate giornalistiche internazionali di 12 nazioni vicine e lontane allo Stivale, tra cui Australia, Austria, Cina, Francia, Germania, Gran Bretagna, India, Medio Oriente, Russia, Spagna, Svizzera e Usa.

Tra Umbria e Toscana si muovono i commenti entusiastici de El Pais. Gli spagnoli amano Città di Castello per la cucina locale, Perugia, come città vivace con scuole d’arte e ottimi artigiani cioccolatai, Assisi e Norcia, per una visita sulle orme ascetiche dei santi come Francesco e Benedetto, ma con un occhio attento e secolare alle orcinerie e ai venditori di tartufo nero.
Ma lo sguardo benevolo di El Pais si sofferma anche sul sud più tipico, citando Alberobello, Otranto, Castel del Monte e Galatina su un percorso che attraversa Puglia, della Basilicata e Calabria per discendere in Sicilia per visitare a Selinunte le magnifiche rovine greche o Modica, scegliendo, qui tra le attrattive una prestigiosa cioccolateria. Un tracciato non particolarmente battuto dai turisti, che permette di godere di tranquillità e pace.
Continua »

Sfoglia online la guida turistica di Castelvetrano Selinunte

0

Pubblicato il 19 Feb 2010 nelle categorie Foto, Turismo

Il Santuario della Malophoros a Selinunte

0

Pubblicato il 15 Feb 2010 nelle categorie Parco Archeologico

Uno dei santuari più interessanti di Selinunte è sicuramente quello di Demetra Malophoros sito in contrada Gaggera; questo edificio assieme al tempio N e a quello M costituiscono una vera e propria cerniera tra la polis e la necropoli di Manicalunga.

La collina occidentale, ove sorge questa monumentale struttura, ebbe destinazione sacra già a partire dalla fondazione della colonia ma, come mi è capitato già di affermare altrove, il sito in questione dovette rivestire un ruolo cruciale ancor prima dell’arrivo dei Greci.

La zona infatti si trova allo sbocco del fiume Modione, che sappiamo esser navigabile, almeno in parte, in epoca greca, dove i selinuntini disposero uno dei due porti; inoltre posso affermare che i templi situati sulla collina occidentale ricevettero un utilizzo ancora in epoca punica (post 409 a.C.) e la loro attività si arrestò solo dopo la distruzione operata dai Romani nel 250 a.C.
Continua »

La spiaggia di Selinunte

0

Pubblicato il 13 Feb 2010 nelle categorie Turismo

Mondello è la spiaggia più galeotta della Sicilia. Per una settimana vi abbiamo chiesto di scegliere la spiaggia che maggiormente si presta a un incontro galante e appunto galeotto. I risultati di Repubblica.it danno ragione al portale maschile australiano “Ask me”, frequentato da dieci milioni di curiosi, che alcuni giorni fa ha pubblicato la top ten delle spiagge più intriganti del mondo, posizionando Mondello al sesto.

Mondello ha ottenuto il 33 per cento dei consensi di Repubblica.it. Al secondo posto San Vito Lo Capo con il 27% e terzo gradino del podio per Cefalù con il 12%. Quarta posizione per Porto Palo di Capo Passero con l’8%. Seguono Selinunte, Capo d’Orlando, Realmonte, La Playa di Catania, San Marco a Calatabiano e Sciacca

fonte. repubblica.it

Visita Selinunte su google streetview

0

Pubblicato il 03 Feb 2010 nelle categorie Turismo

Continua »

Selinunte, la città dei mille templi

0

Pubblicato il 01 Feb 2010 nelle categorie Parco Archeologico, Turismo, Video

Una volta era considerata la città dei templi, poi fu distrutta dai Cartaginesi, ma Selinunte resta uno dei più importanti esempi di città del passato

Un altra foto del Tempio E di Selinunte

0

Pubblicato il 01 Feb 2010 nelle categorie Foto, Parco Archeologico

Selinunte, un fascino che non ha fine
foto di Flavio Leone, tutti i diritti sono riservati

Selinunte, Tempio E

0

Pubblicato il 23 Gen 2010 nelle categorie Foto, Parco Archeologico


foto di Flavio Leone, tutti i diritti sono riservati

Il tempio E di Selinunte, risale al 460-450 a.C. ed è un periptero con 6 colonne sui fronti e 15 sui lati lunghi (comprese le angolari) poggianti su uno stilobate dalle proporzioni leggermente allungate.

Il tempio, con colonne alte 10,20 m. (comprese di capitello), è da considerarsi tra i templi “dorico canonici” uno dei più significativi della grecia coloniale, infatti, accoglie tutte le soluzioni della tecnica costruttiva dell’ordine dorico; come le curvature e le correzioni di tutte le parti destinate a fare incontrare sempre due triglifi negli angoli del fregio e mai due metope.
Continua »

Global Treasures: SELINUNTE

0

Pubblicato il 23 Gen 2010 nelle categorie English, Video

SELINUNTE Proudly and majestically the E Temple that it is believed was originally built in honor of the Greek goddess, Hera, rises up from the meadows of Selinunte.

Although rebuilt in recent times, its columns are evocative of Sicily’s colourful history. For many centuries little was visible of the once important city of Selinus that is situated on the border of the former Greek Empire.

Tall sand dunes once covered the impressive architectural heritage of this coastal city, including the buildings of the eastern temple district. The ancient city was discovered in the sixteenth century by a Sicilian historian but it was not until the 1950’s that the Hera Temple was restored.In 409 B.C. the Carthaginians attacked the formerly friendly city of Selinus, although the reason for this remains a mystery.

Continua »

Attivato il servizio di vigilanza a Selinunte

0

Pubblicato il 21 Gen 2010 nelle categorie Comunicati Stampa, Turismo

Il Comune di Castelvettrano, ha approvato il progetto del servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere nelle località balneari di Marinella e Triscina di Selinunte per l’anno 2010.

Il progetto in questione prevede la collocazione di otto postazioni che saranno collocate circa ogni 1,5 Km, sulla fascia costiera e suddivise tra Marinella, che ne avrà 3, e Triscina, che ne avrà 5. Le centrali operative saranno allocate a Marinella e Triscina, mentre il servizio sarà garantito tutti i giorni dalle 09,00 alle 19,00 di ogni giorno, sia feriale che festivo, con due operatori per ogni postazione che rispetteranno turni da cinque ore , nel periodo compreso tra luglio e la metà di settembre. Continua »